Fondo su AgriFoodTech da 100 mln: Riello Investimenti SGR lancia LINFA

Riello Investimenti SGR, la società con una lunga esperienza nei Private Market, ha lanciato LINFA, un nuovo fondo di investimento focalizzato sull’AgriFoodTech, un settore in rapida espansione. LINFA mira a raccogliere fino a 100 milioni di euro e ha attirato investitori di prestigio, inclusi il Fondo Europeo degli Investimenti. Il fondo investirà prevalentemente in PMI italiane e europee in fase di crescita o late stage nel settore agroalimentare, con un focus su innovazione di processo, prodotto, servizio e sostenibilità. Almeno il 60% del capitale sarà dedicato a imprese che dimostrano un impatto ambientale positivo, contribuendo così alla riduzione delle emissioni di gas serra e alla promozione di un’economia circolare. LINFA opererà principalmente in Italia, ma esplorerà anche opportunità in altri mercati europei. Il team di gestione del fondo è composto da Marco Gaiani e Mauro Odorico, entrambi con vasta esperienza nei rispettivi campi.

Approfondisci

Articoli correlati

Nasce l’Osservatorio Economia Maremma e Tirreno: il portale informativo della Camera di Commercio per il monitoraggio del territorio

A breve nove bandi la competitività delle imprese toscane

Prossimo 10 luglio bando da 3 milioni per il benessere animale sul BURT Toscana

Italia leader mondiale nella nautica di lusso. Crescita superiore al PIL nello studio di Altagamma-Deloitte

Bando Giovanisì da 3 milioni per la zootecnica toscana

Financial Times: Toscana tra le mete di investimento più promettenti

Contattaci

Una città accessibile alle grandi aree urbane

La città di Grosseto si colloca sull’asse viario Roma-Livorno ed è collegata alle grandi aree urbane di Siena e Firenze tramite la E78.

Per quanto riguarda l’asse Roma-Livorno (la cosiddetta Tirrenica) il Governo italiano ha annunciato che nel 2025 inizieranno i lavori per il potenziamento e la messa in sicurezza di uno degli assi viari principali del territorio, con la previsione tra l’altro dell’adeguamento del tratto Grosseto sud-San Pietro in Palazzi e del tratto centrale da Ansedonia a Grosseto.

Per quanto riguarda il collegamento Siena-Grosseto sono in corso i lavori di adeguamento a quattro corsie della E78 .
L’intervento riguarda in particolare un tratto di circa 11,8 km e interessa i comuni di Sovicille, Murlo e Monticiano.

I lavori, per un investimento complessivo di 195 milioni di euro, consistono nell’adeguamento a quattro corsie della SS223 “di Paganico” mediante la costruzione di una nuova carreggiata in affiancamento all’esistente.

Grosseto è inoltre dotata di un aeroporto civile (Grosseto Airport-Seam Spa), che al momento svolge servizio per voli privati, con un traffico charter molto sostenuto, pari a circa 1500 voli charter l’anno per visite business e turistiche.

Aeroporti

Fiumicino

Aeroporto Leonardo da Vinci di Roma Fiumicino a 170 Km

Pisa

Aeroporto Galileo Galilei di Pisa a 155 Km

Firenze

Aeroporto Amerigo Vespucci di Firenze a 155 Km

Porti

Civitavecchia

Porto di Civitavecchia a 109 Km
(per Corsica, Sardegna, Sicilia, e Isola di Capraia)

Livorno

Porto di Piombino a 73 Km
(per Isola d’Elba, Isola di Pianosa, Sardegna, e Corsica)

Ferrovie

Grosseto-Roma

2 ore

Grosseto-Pisa

1 ora e 30 minuti

Strade

E80

Grosseto-Roma, Grosseto-Sarzana

SS223

Grosseto-Siena