IT

Distretto Biologico della Maremma

La produzione biologica

La produzione biologica del territorio maremmano include prodotti oleari, vinicoli, orto-frutticoli, e caseari.

1.020

aziende biologiche totali

311

a

Grosseto

75

a

Orbetello

101

a

Magliano in Toscana

135

a

Scansano

270

a

Manciano

102

a

Capalbio

34

a

Castiglione della Pescaia

IL TERRITORIO

Il Distretto Biologico

Il distretto biologico, in fase di costituzione, è un soggetto giuridico nuovo che mette in rete 7 comuni del territorio (Grosseto, Capalbio, Castiglione della Pescaia, Magliano in Toscana, Manciano, Orbetello, Scansano) e le aziende agricole operanti nel settore biologico, con l’obiettivo di concorrere attivamente allo sviluppo del territorio valorizzando le produzioni biologiche e naturali.

Gli obiettivi del Distretto

Promuovere la conversione alla produzione biologica e incentivare l'uso sostenibile delle risorse naturali e locali nei processi produttivi agricoli, garantire la tutela degli ecosistemi, sostenendo la progettazio-ne e l'innovazione al servizio di un'economia circolare, promuovere una maggiore diffusione e valorizzazione a livello locale dei prodotti biologici e la strutturazione delle loro filiere, promuovere e realizzare progetti di ricerca partecipata con le aziende e la diffusione delle pratiche innovative (agroecologica, agricoltura rigenerativa)

Stimolare e favorire l'approccio territoriale alla conversione e al mantenimento della produzione biologica, anche al di fuori dei confini amministrativi, promuovendo la coesione e la partecipazione di tutti i soggetti economici e sociali con l'obiettivo di perseguire uno sviluppo attento alla conservazione delle risorse, impiegando le stesse nei processi produttivi in modo da salvaguardare l'ambiente, la salute e le diversità locali

Promuovere e sostenere le attività multifunzionali collegate alla produzione biologica, quali la somministrazione di cibi biologici nella ristorazione pubblica e collettiva, la vendita diretta di prodotti biologici, l'attività agrituristica e di pescaturismo e ittiturismo, il turismo rurale, l'agricoltura sociale, le azioni finalizzate alla tutela, alla valorizzazione e alla conversazione della biodiversità agricola e naturale, nonché la produzione di energia da fonti rinnovabili

Promuovere la costituzione di gruppi di operatori, soprattutto tra piccoli produttori biologici operanti nel distretto, al fine di realizzare forme di certificazione di gruppo che favoriscano l'accesso alle certificazioni - biologica, ambientale e territoriale - secondo le norme vigenti, in modo da garantire lo sviluppo, la valorizzazione e la promozione dei processi di preparazione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti biologici

Promuovere la diffusione della cultura agroecologica e delle pratiche biologiche al fine di sviluppare azioni per la sostenibiltà globale, la conservazione dell'ambiente, la salute umana e la sovranità alimentare attraverso interventi di sensibilizzazione, formazione e informazione attraverso campagne di comunicazione e divulgazione

I vantaggi di entrare nel distretto

Maggiori possibilità di accesso agli incentivi regionali e nazionali

Entrare a far parte delle politiche di valorizzazione del bio-distretto

Branding e Reputazione

ENTRA NEL BIODISTRETTO

Sei un’impresa biologica e vuoi approfondire?

Contattaci

Comune di Capalbio

Aziende Bio: N. 127
Ha/Bio: 2.747,8
Ha/convers.: 1.365,6

Caratteristiche:

  • Elevata componente di produzioni olivicole (“EVO”)

  • Forte presenza di allevamenti ovini e conseguente
    produzione casearia

  • Forte legame con l’attività turistica dettata dall’esclusività
    del territorio

  • Presenza di siti di importanza naturalistica (Duna Lago di Burano) dove le attività agricole circostanti ben si conciliano con gli ecosistemi esistenti

Comune di Castiglione della Pescaia

Aziende Bio: N. 55

Ha/Bio: 433,3

Ha/convers.: 856,5

Caratteristiche:

  • Forte legame con l’attività turistica dettata dall’esclusività del territorio

  • Elevata possibilità di incontro fra domanda e offerta rispetto ai prodotti biologici

  • Presenza di siti di importanza naturalistica “ZPS-ZSC” dove le attività agricole circostanti ben si conciliano con gli ecosistemi esistenti

  • Forte presenza di componente di produzioni vitivinicole e ortive

Comune di Magliano in Toscana

Aziende Bio: N. 150
Ha/Bio: 2.384,7
Ha/convers.: 1.516,2

Caratteristiche:

  • Importanti colture orto-frutticole, sia industriali che per filiera corta, dove il biologico assume ancora più importanza date le modalità di consumo dei prodotti

  • Elevata presenza di componente di produzioni vitivinicole (DOCG “Morellino”)

  • Presenza di allevamenti ovini e conseguente produzione casearia

  • Territorio ricadente in parte nel Parco Naturale della Maremma

Comune di Manciano

Aziende Bio: N. 322

Ha/Bio: 6.221,2

Ha/convers.: 5.131,4

Caratteristiche:

 

  • Elevata % di SAU coltivata a biologico (53,61%) Elevata componente di produzioni olivicole (“EVO”)

  • Forte presenza di allevamenti ovini e conseguente produzione casearia

  • Attività turistica in continua espansione data la presenza delle Terme di Saturnia “Morellino”)

  • Presenza di allevamenti ovini e conseguente produzione casearia

  • Territorio ricadente in parte nel Parco Naturale della Maremma

Comune di Orbetello

Aziende Bio: N. 91
Ha/Bio: 2.927,7
Ha/convers.: 1.654,8

Caratteristiche:

  • Elevata % di SAU coltivata a biologico (47,35%)

  • Importanti realtà produttive per dimensioni e diversità di produzioni: La Selva, La Parrina (nella quale la denominazione “DOCG” viene identificata con l’azienda), ecc.

  • Presenza di siti di importanza naturalistica “ZPS-ZSC” dove le attività agricole circostanti ben si conciliano con gli ecosistemi esistenti

  • Elevata possibilità di incontro fra domanda e offerta rispetto ai prodotti biologici

  • Importanti colture orto-frutticole, sia industriali che per filiera corta, dove il biologico assume ancora più importanza date le modalità di consumo dei prodotti

Comune di Scansano

Aziende Bio: N. 183
Ha/Bio: 2.138,707
Ha/convers.: 2.825,381

Caratteristiche:

  • Elevata presenza di componente di produzioni olivicole (“EVO”)

  • Importanti produzioni vitivinicole (DOCG “Morellino”), da cui derivano
    numerose realtà di produttori del settore

  • Presenza di allevamenti ovini e conseguente produzione casearia

  • Potenziale laboratorio per inserimento di nuove tecnologie data la presenza di adeguati mezzi e conoscenze nelle aziende agricole

  • Presenza di imprese agricole che lavorano per conto terzi con le modalità dell’agricoltura “4.0”

Comune di Grosseto

Aziende Bio: N. 255
Ha/Bio: 6.200,3
Ha/convers.: 2.843,9

Caratteristiche:

  • Elevata SAU totale (Ha 27.428,809)

  • Forte presenza numerica di aziende agricole biologiche (255)

  • Buona percentuale di superficie condotta con metodo biologico (29,01%)
    Dimensione della superficie aziendale superiore alla media regionale

  • Presenza di numerosi sistemi agricoli (seminativi, oliveti, vigneti, allevamenti)

  • Presenza sul territorio di numerose imprese di trasformazione (Latte Maremma, MartinoRossi, OL.MA, Riso di Maremma, ecc.)

  • Soggetti istituzionali con rilevanza ambientale: Azienda Regionale di Alberese, Parco della Maremma

  • Presenza di siti di importanza naturalistica “ZPS-ZSC” dove le attività agricole circostanti ben si conciliano con gli ecosistemi esistenti

Una città accessibile alle grandi aree urbane

La città di Grosseto si colloca sull’asse viario Roma-Livorno ed è collegata alle grandi aree urbane di Siena e Firenze tramite la E78.

Per quanto riguarda l’asse Roma-Livorno (la cosiddetta Tirrenica) il Governo italiano ha annunciato che nel 2025 inizieranno i lavori per il potenziamento e la messa in sicurezza di uno degli assi viari principali del territorio, con la previsione tra l’altro dell’adeguamento del tratto Grosseto sud-San Pietro in Palazzi e del tratto centrale da Ansedonia a Grosseto.

Per quanto riguarda il collegamento Siena-Grosseto sono in corso i lavori di adeguamento a quattro corsie della E78 .
L’intervento riguarda in particolare un tratto di circa 11,8 km e interessa i comuni di Sovicille, Murlo e Monticiano.

I lavori, per un investimento complessivo di 195 milioni di euro, consistono nell’adeguamento a quattro corsie della SS223 “di Paganico” mediante la costruzione di una nuova carreggiata in affiancamento all’esistente.

Grosseto è inoltre dotata di un aeroporto civile (Grosseto Airport-Seam Spa), che al momento svolge servizio per voli privati, con un traffico charter molto sostenuto, pari a circa 1500 voli charter l’anno per visite business e turistiche.

Aeroporti

Fiumicino

Aeroporto Leonardo da Vinci di Roma Fiumicino a 170 Km

Pisa

Aeroporto Galileo Galilei di Pisa a 155 Km

Firenze

Aeroporto Amerigo Vespucci di Firenze a 155 Km

Porti

Civitavecchia

Porto di Civitavecchia a 109 Km
(per Corsica, Sardegna, Sicilia, e Isola di Capraia)

Livorno

Porto di Piombino a 73 Km
(per Isola d’Elba, Isola di Pianosa, Sardegna, e Corsica)

Ferrovie

Grosseto-Roma

2 ore

Grosseto-Pisa

1 ora e 30 minuti

Strade

E80

Grosseto-Roma, Grosseto-Sarzana

SS223

Grosseto-Siena