Firmato un protocollo d’intesa tra il comune di Isola del Giglio e il comune portoghese di Vidigueira

Un protocollo d’intesa è stato firmato tra il Comune di Vidigueira e quello dell’Isola del Giglio, rappresentati rispettivamente dall’assessore Walter Rossi e dal sindaco locale Rui Raposo.

Questo protocollo, elaborato con la partecipazione dei rappresentanti di Iter Vitis, affronta una vasta gamma di temi, partendo dalle sfide dei cambiamenti climatici e delle crisi internazionali fino alle politiche ambientali che stanno trasformando l’agricoltura in un’impresa sempre più eroica.

“Nel contesto di una situazione generale dai toni critici”, si legge nel documento firmato, “si sente fortemente la necessità di identificare iniziative che possano tradursi in prospettive positive. L’agricoltura assume così un ruolo strategico di primaria importanza nel rispondere a tali sfide, grazie a soluzioni tecniche in continua evoluzione, tra cui spiccano le innovazioni dell’agricoltura 4.0. Queste comprendono l’ottimizzazione delle irrigazioni attraverso l’utilizzo di sensori, l’automazione per una gestione integrata delle coltivazioni e la protezione dagli eventi atmosferici e dagli attacchi dei parassiti, nonché l’implementazione di tecnologie come la blockchain per garantire la tracciabilità delle produzioni. Questi progressi stanno portando benefici significativi alla modernizzazione del settore agricolo, aumentando la resa e la produttività delle colture e, soprattutto, influenzando culturalmente il modo in cui percepiamo l’agricoltura”.

Da qui scaturiscono una serie di azioni comuni tra le due realtà di Vidigueira e dell’Isola del Giglio.

Articoli correlati

Nasce l’Osservatorio Economia Maremma e Tirreno: il portale informativo della Camera di Commercio per il monitoraggio del territorio

A breve nove bandi la competitività delle imprese toscane

Prossimo 10 luglio bando da 3 milioni per il benessere animale sul BURT Toscana

Italia leader mondiale nella nautica di lusso. Crescita superiore al PIL nello studio di Altagamma-Deloitte

Bando Giovanisì da 3 milioni per la zootecnica toscana

Financial Times: Toscana tra le mete di investimento più promettenti

Contattaci

Una città accessibile alle grandi aree urbane

La città di Grosseto si colloca sull’asse viario Roma-Livorno ed è collegata alle grandi aree urbane di Siena e Firenze tramite la E78.

Per quanto riguarda l’asse Roma-Livorno (la cosiddetta Tirrenica) il Governo italiano ha annunciato che nel 2025 inizieranno i lavori per il potenziamento e la messa in sicurezza di uno degli assi viari principali del territorio, con la previsione tra l’altro dell’adeguamento del tratto Grosseto sud-San Pietro in Palazzi e del tratto centrale da Ansedonia a Grosseto.

Per quanto riguarda il collegamento Siena-Grosseto sono in corso i lavori di adeguamento a quattro corsie della E78 .
L’intervento riguarda in particolare un tratto di circa 11,8 km e interessa i comuni di Sovicille, Murlo e Monticiano.

I lavori, per un investimento complessivo di 195 milioni di euro, consistono nell’adeguamento a quattro corsie della SS223 “di Paganico” mediante la costruzione di una nuova carreggiata in affiancamento all’esistente.

Grosseto è inoltre dotata di un aeroporto civile (Grosseto Airport-Seam Spa), che al momento svolge servizio per voli privati, con un traffico charter molto sostenuto, pari a circa 1500 voli charter l’anno per visite business e turistiche.

Aeroporti

Fiumicino

Aeroporto Leonardo da Vinci di Roma Fiumicino a 170 Km

Pisa

Aeroporto Galileo Galilei di Pisa a 155 Km

Firenze

Aeroporto Amerigo Vespucci di Firenze a 155 Km

Porti

Civitavecchia

Porto di Civitavecchia a 109 Km
(per Corsica, Sardegna, Sicilia, e Isola di Capraia)

Livorno

Porto di Piombino a 73 Km
(per Isola d’Elba, Isola di Pianosa, Sardegna, e Corsica)

Ferrovie

Grosseto-Roma

2 ore

Grosseto-Pisa

1 ora e 30 minuti

Strade

E80

Grosseto-Roma, Grosseto-Sarzana

SS223

Grosseto-Siena