IT

Aperto il bando per contributi a fondo perduto per la valorizzazione del territorio

Il 20 febbraio è stato lanciato il bando per la concessione di contributi a fondo perduto finalizzati al sostegno di iniziative di valorizzazione, sviluppo, e promozione del territorio nelle province di Livorno e Grosseto. L’iniziativa, promossa dalla Camera di Commercio Maremma e Tirreno, si si rivolge a:

  1. Associazioni di categoria e loro società di servizi.
  2. Centri Commerciali Naturali (CCN) legalmente costituiti.
  3. Soggetti iscritti al REA portatori di interessi collettivi.
  4. Soggetti senza scopo di lucro con finalità di promozione e valorizzazione del territorio.
  5. Pubbliche Amministrazioni delle province di Grosseto o Livorno.

Il bando prevede l’erogazione di contributi a fondo perduto calcolati sul disavanzo del bilancio consuntivo dell’iniziativa approvata. I costi ammissibili minimi dell’iniziativa sono fissati a € 8.000 (al netto di IVA). L’entità del contributo varia in base ai costi ammissibili del progetto, come segue:

  • Da € 8.000 a € 15.000: 50% del disavanzo, fino a un massimo di € 1.500.
  • Da € 15.000,01 a € 25.000: 50% del disavanzo, fino a un massimo di € 2.200.
  • Da € 25.000,01 a € 49.999,99: 50% del disavanzo, fino a un massimo di € 3.000.
  • Da € 50.000 in su: 50% del disavanzo, fino a un massimo di € 4.000.

Per ulteriori informazioni e per accedere al bando completo, è possibile consultare il sito web della Camera di Commercio delle province di Grosseto e Livorno.

Articoli correlati

Prorogata la scadenza del bando Pnrr per l’ammodernamento dei macchinari agricoli

Il Consiglio direttivo del Distretto Biologico si riunisci per il nuovo bando MASAF

Approvato l’azzeramento degli oneri concessori per i cambi di destinazione d’uso di locali e fondi destinati ad attività commerciali

Firmato un protocollo d’intesa tra il comune di Isola del Giglio e il comune portoghese di Vidigueira

Approvato il progetto multi-filiera del Distretto Rurale della Toscana del Sud

Aperto il bando per contributi a fondo perduto per la valorizzazione del territorio

Contattaci

Una città accessibile alle grandi aree urbane

La città di Grosseto si colloca sull’asse viario Roma-Livorno ed è collegata alle grandi aree urbane di Siena e Firenze tramite la E78.

Per quanto riguarda l’asse Roma-Livorno (la cosiddetta Tirrenica) il Governo italiano ha annunciato che nel 2025 inizieranno i lavori per il potenziamento e la messa in sicurezza di uno degli assi viari principali del territorio, con la previsione tra l’altro dell’adeguamento del tratto Grosseto sud-San Pietro in Palazzi e del tratto centrale da Ansedonia a Grosseto.

Per quanto riguarda il collegamento Siena-Grosseto sono in corso i lavori di adeguamento a quattro corsie della E78 .
L’intervento riguarda in particolare un tratto di circa 11,8 km e interessa i comuni di Sovicille, Murlo e Monticiano.

I lavori, per un investimento complessivo di 195 milioni di euro, consistono nell’adeguamento a quattro corsie della SS223 “di Paganico” mediante la costruzione di una nuova carreggiata in affiancamento all’esistente.

Grosseto è inoltre dotata di un aeroporto civile (Grosseto Airport-Seam Spa), che al momento svolge servizio per voli privati, con un traffico charter molto sostenuto, pari a circa 1500 voli charter l’anno per visite business e turistiche.

Aeroporti

Fiumicino

Aeroporto Leonardo da Vinci di Roma Fiumicino a 170 Km

Pisa

Aeroporto Galileo Galilei di Pisa a 155 Km

Firenze

Aeroporto Amerigo Vespucci di Firenze a 155 Km

Porti

Civitavecchia

Porto di Civitavecchia a 109 Km
(per Corsica, Sardegna, Sicilia, e Isola di Capraia)

Livorno

Porto di Piombino a 73 Km
(per Isola d’Elba, Isola di Pianosa, Sardegna, e Corsica)

Ferrovie

Grosseto-Roma

2 ore

Grosseto-Pisa

1 ora e 30 minuti

Strade

E80

Grosseto-Roma, Grosseto-Sarzana

SS223

Grosseto-Siena