IT

Convegno Invest in Grosseto: comunicati stampa e materiali presentati

Molta la partecipazione ieri a Grosseto al convegno “Investire a Grosseto e in Toscana: il quadro nazionale e regionale, le opportunità e i vincoli del territorio grossetano” organizzato dal comune di Grosseto nell’ambito del progetto Invest In Tuscany.


Una giornata rivolta alle imprese di tutta la regione, ma anche ai liberi professionisti, agli enti locali, ai giovani e al mondo delle associazioni per riflettere sui fattori di attrattività della Toscana in alcune filiere strategiche per l’economia della Maremma: l’industria agro-alimentare, il settore del turismo e della ricettività, l’economia del mare e il manifatturiero innovativo. Il progetto, realizzato anche in collaborazione con le associazioni di categoria del territorio, ha già mosso i primi passi ed è in fase di sviluppo. “In questi mesi abbiamo realizzato un portale dedicato (www.investingrosseto.it), una sorta di vetrina delle opportunità del territorio aperta anche agli stakeholder territoriali, nella quale veicolare l’offerta materiale e immateriale del territorio, mettendo in evidenza anche l’offerta di aree a destinazione produttiva e/o commerciale” – affermano il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e il vicesindaco Bruno Ceccherini –. “Inoltre, abbiamo lanciato un’indagine sul “fare impresa a Grosseto” condotta dalla Fondazione Promo Pa insieme alle associazioni, di cui durante il convegno sono stati resi noti i principali risultati. Uno strumento che si è rivelato particolarmente efficacie per mettere in piedi misure volte a semplificare i rapporti tra le imprese e il Comune. In questi giorni sarà a breve lanciata una campagna comunicativa dedicata alle opportunità di investimento a Grosseto – concludono – attraverso la quale vogliamo comunicare che il nostro territorio è sì una terra bellissima per la natura, il mare e la cultura, ma è anche un territorio dove si può investire e dove le imprese che credono nella sostenibilità, nella creatività e nell’innovazione possono trovare un luogo interessante”. Il dibattito ha visto come protagonisti importanti interlocutori che, a livello regionale e locale, si occupano di attrazione di investimenti e competitività nelle filiere strategiche del territorio.


Nella prima parte della giornata, introdotta e moderata da Gaetano Scognamiglio, presidente di Promo Pa Fondazione, e dopo i saluti di Antonfrancesco Vivarelli Colonna, sindaco di Grosseto e di Riccardo Breda, presidente Cciaa di Grosseto e Livorno, si è discusso di attrazione degli investimenti della Regione Toscana e della rete Invest in Tuscany insieme a Filippo Giabbani, dirigente responsabile del settore Attività internazionali e di attrazione degli investimenti della Regione, del punto di vista degli attori e delle imprese con un focus sull’agricoltura biologica e la sostenibilità con il sindaco Vivarelli Colonna, presidente del Distretto Biologico Maremma Toscana.


Di industria alimentare, dell’accoglienza e del benessere si è parlato rispettivamente con Cristiano Casa, presidente Visit Emilia, Massimo Manferdini, direttore commerciale Ridolfi Mansueto Spa mentre di economia del mare si è discusso con  Luciano Serra, presidente Assonat-Confcommercio Associazione nazionale approdi e porti turistici.


Nella seconda parte della discussione, sono state illustrate le attività del comune di Grosseto relativamente al nuovo piano urbanistico, strumento di fondamentale importanza per eventuali investitori, mentre le imprese e gli operatori del settore hanno analizzato le criticità e le opportunità del territorio.


Di tutto questo si è discusso con Marco De Bianchi, dirigente settore urbanistica del Comune di Grosseto; Annalisa Giachi, responsabile ricerche Promo PA Fondazione; Daniele Barbetti, presidente Federalberghi Toscana; Paola Checcacci, Massimo De Blasis, presidente Ance Grosseto; Federico Guidarelli, general manager Novair Noxerior; Paolo Pieraccini, Hotel Miramare e Aqua; Stefano Sagina, Ecista s.r.l.s.; Amedeo Vasellini, presidente Asso Hotel, moderati da Enrico Pizzi di Tv9. A concludere il dibattito è stato Bruno Ceccherini, vicesindaco e assessore alle Attività produttive del Comune di Grosseto.



SCARICA LA PRESENTAZIONE DI INVEST IN TUSCANY


SCARICA LA PRESENTAZIONE DI PROMO PA FONDAZIONE


SCARICA LA PRESENTAZIONE DI RODOLFO MANSUETI


SCARICA LA PRESENTAZIONE DI VISIT EMILIA

Articoli correlati

Presentato da FIAIP l’andamento del mercato immobiliare maremmano: presente anche Invest in Grosseto

Progetto Cervetti Srl nuovo partner del Distretto Biologico della Maremma

Via alla realizzazione del tratto più lungo della Ciclovia Tirrenica

Le sorgenti del Monte Amiata attraggono sempre più visitatori

La burocrazia dell’Unione Europea

In arrivo 1,3 milioni di euro dal Piano di sviluppo e coesione per il Polo manifatturiero di via Genova

Contattaci

Una città accessibile alle grandi aree urbane

La città di Grosseto si colloca sull’asse viario Roma-Livorno ed è collegata alle grandi aree urbane di Siena e Firenze tramite la E78.

Per quanto riguarda l’asse Roma-Livorno (la cosiddetta Tirrenica) il Governo italiano ha annunciato che nel 2025 inizieranno i lavori per il potenziamento e la messa in sicurezza di uno degli assi viari principali del territorio, con la previsione tra l’altro dell’adeguamento del tratto Grosseto sud-San Pietro in Palazzi e del tratto centrale da Ansedonia a Grosseto.

Per quanto riguarda il collegamento Siena-Grosseto sono in corso i lavori di adeguamento a quattro corsie della E78 .
L’intervento riguarda in particolare un tratto di circa 11,8 km e interessa i comuni di Sovicille, Murlo e Monticiano.

I lavori, per un investimento complessivo di 195 milioni di euro, consistono nell’adeguamento a quattro corsie della SS223 “di Paganico” mediante la costruzione di una nuova carreggiata in affiancamento all’esistente.

Grosseto è inoltre dotata di un aeroporto civile (Grosseto Airport-Seam Spa), che al momento svolge servizio per voli privati, con un traffico charter molto sostenuto, pari a circa 1500 voli charter l’anno per visite business e turistiche.

Aeroporti

Fiumicino

Aeroporto Leonardo da Vinci di Roma Fiumicino a 170 Km

Pisa

Aeroporto Galileo Galilei di Pisa a 155 Km

Firenze

Aeroporto Amerigo Vespucci di Firenze a 155 Km

Porti

Civitavecchia

Porto di Civitavecchia a 109 Km
(per Corsica, Sardegna, Sicilia, e Isola di Capraia)

Livorno

Porto di Piombino a 73 Km
(per Isola d’Elba, Isola di Pianosa, Sardegna, e Corsica)

Ferrovie

Grosseto-Roma

2 ore

Grosseto-Pisa

1 ora e 30 minuti

Strade

E80

Grosseto-Roma, Grosseto-Sarzana

SS223

Grosseto-Siena